“Lasciami conquistarti”, dalla telefonata a Raiola al gol al Verona: ora Lozano vuole Napoli

“Lasciami conquistarti”.

Scrive così la moglie di Hirving Lozano, Ana Obregon, attraverso il proprio profilo Instagram dopo che il messicano ha segnato la rete del 2-0 del Napoli contro l’Hellas Verona.

Lozano moglie Instagram

In effetti, nemmeno per la terza gara della ripresa della stagione, dopo lo stop per coronavirus, il calciatore messicano era stato considerato dal tecnico Gattuso. La settimana precedente, contro la Juventus, a gara in corso era entrato Amin Younes e Lozano era rimasto ancora in panchina.

Settimane complicate per le continue bocciature o comunque rinvii, culminati in allenamento la doccia fredda della discussione. Pochi giorni prima della finale di Coppa Italia, infatti, il calciatore era stato allontanato dalla sessione a Castelvolturno, poiché Gattuso riscontrava si stesse allenando con poco impegno e svogliatezza. Da lì il polverone dell’addio, con l’allenatore costretto poi a chiarire pubblicamente:

Chi è stanco, chi non se la sente, chi non è lucido di testa, può restare nello spogliatoio per me. Non succede nulla se perde un giorno. Loro sanno che chi scende in campo, quando fischio, deve andare a mille allora. Non permetto a nessuno di rovinare un allenamento.

In effetti, il tecnico aveva già dimostrato tempo prima di non guarda in faccia a nessuno, cacciando Allan da una seduta di allenamento per la medesima ragione. Tuttavia, niente rancori: il brasiliano continua a essere considerato una pedina importante e proprio dopo Verona-Napoli, Gattuso ne ha esaltato le doti e l’importanza in rosa per quanto fatto in maglia azzurra in questi anni.

Lozano: dalla richiesta d’addio al gol col Napoli

Lozano Allan
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Gli orizzonti per El Chucky Lozano sono ancora da chiarire. Dopo le incomprensioni col tecnico, infatti, il giocatore aveva avuto modo di confrontarsi in videochiamata col suo agente, Mino Raiola, chiedendo di trovargli una squadra per poter finalmente riprendere minutaggio e ritrovare spazio. Tuttavia, il desiderio del calciatore non è mai mutato nel tempo: conquistarsi un posto fisso col Napoli e finalmente imporsi. Lozano è consapevole della grande chance ha ritrovandosi in uno dei club italiani più importanti.

La vittoria della Coppa Italia sembra aver portato una ventata di serenità e anche il rapporto con i compagni all’interno dello spogliatoio è decisamente migliorato. L’arrivo di Gattuso, al di là di ogni incomprensione personale e divergenza, ha portato unità d’intenti e ha aiutato a riprendere la forza del gruppo. Nonostante tutto, ciò è servito anche al Chucky, il cui ambientamento sotto questo punto di vista sta migliorando. L’esultanza insieme ai compagni di squadra, tra cui principalmente Mertens e Insigne, in parte lo dimostra.

Lozano Napoli
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Dieci minuti contro il Verona perché “era la sua partita”, ha spiegato Gattuso nel post-match. Il contrattacco e le ripartenze sono il suo forte. La rete nasce dal corner di Ghoulam, che arriva sotto porta e trova la testa di Lozano. Ma, il messicano aveva già avuto due ghiotte occasioni, di cui l’ultima proprio a pochi secondi dal fischio finale. Solo verso la porta, l’attaccante vede Insigne e serve il capitano, che non riesce a tirare. Un segnale di altruismo, di gioco di squadra.

Lozano vuole conquistare Napoli, e converrebbe ad entrambe le parti: rivenderlo a peso d’oro oggi è impossibile, oltre alle conseguenze del Decreto Crescita e per il calciatore sarebbe più opportuno imporsi qui che ricominciare altrove, magari da una squadra meno ambiziosa.

E se fosse davvero un nuovo inizio?

di Sabrina Uccello

©RIPRODUZIONE RISERVATA

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy