Coronavirus Campania, il bollettino di oggi 14 maggio

Coronavirus, il bollettino della Regione Campania di oggi 14 maggio.

Positivi di oggi: 15
Tamponi di oggi: 3.606
Totale complessivo positivi Campania: 4.654
Totale complessivo tamponi Campania: 131.544

LEGGI ANCHE —> IL BOLLETTINO DELLA PROTEZIONE CIVILE DI OGGI

Coronavirus Campania, i tamponi esaminati nel dettaglio

Coronavirus bollettino Campania
Coronavirus bollettino Campania

– Ospedale Cotugno di Napoli ha esaminato 828 tamponi di cui 1 risultato positivo;
– Osp. Ruggi di Salerno: sono stati esaminati 611 tamponi di cui 1 risultato positivo;
– Osp. Sant’Anna di Caserta ha esaminato 62 tamponi di cui nessuno risultato positivo;
– Asl di Caserta presidi di Aversa-Marcianise hanno esaminato 400 tamponi di cui 1 risultato positivo;
– Ospedale Moscati di Avellino ha esaminato 116 tamponi di cui 2 risultati positivi;
– Osp. San Paolo di Napoli ha esaminato 206 tamponi di cui 3 risultati positivi;
– Laboratorio dell’Azienda ospedaliera Federico II ha esaminato 152 tamponi di cui nessuno risultato positivo;
– Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno ha esaminato 292 tamponi di cui 2 risultati positivi;
– Ospedale di Nola ha esaminato 153 tamponi di cui 5 risultati positivi;
– Osp. San Pio di Benevento ha esaminato 120 tamponi di cui nessuno risultato positivo;
– Osp. di Eboli ha esaminato 55 tamponi, di cui nessuno risultato positivo;
– Laboratorio del CEINGE ha esaminato 444 tamponi di cui nessuno risultato positivo;
– Laboratorio Biogem ha esaminato 75 tamponi di cui nessuno risultato positivo;
– Azienda Ospedaliera Luigi Vanvitelli di Caserta ha esaminto 92 tamponi, nessuno dei quali positivo.

De Luca manda un messaggio al Governo

De Luca parla al governo
Campania De Luca

Il presidente della Regione Vincenzo De Luca invia un messaggio al Governo centrale riguardo le misure economiche annunciate ieri dal Premier Giuseppe Conte:

“Sollecitiamo il Governo ad accelerare al massimo i tempi per l’invio dei protocolli di sicurezza, ad oggi ancora non ufficializzati, per consentire agli operatori, in particolare ristoratori e balneari, i tempi necessari per preparare i propri locali e le proprie attrezzature in modo da poter riprendere le attività. I limiti fissati, di cui si sente parlare, impediscono la riapertura di oltre la metà degli operatori e non tiene conto delle specificità della nostra regione in particolare per la balneazione e larga parte della ristorazione, con una fascia costiera completamente diversa da quella del nord. Fermo restando l’obiettivo primario della tutela della salute dei cittadini e in attesa dei protocolli ufficiali, stiamo lavorando in queste ore, senza agitazioni inutili e senza demagogia, per predisporre protocolli regionali in grado di raccogliere le esigenze sanitarie a tutela dei nostri operatori. Contemporaneamente faremo quello che è stato cancellato dalla consapevolezza collettiva: la verifica rigorosa su cosa accadrà, sul piano epidemiologico, dopo il 18 maggio. Anche su questo manterremo ferma la linea della Campania: aprire tutto ma per sempre, in sicurezza, evitando di dover chiudere dopo una settimana”.

 

CLICCA QUI PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy