Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile del 14 maggio

Intorno alle ore 18:00, come di consueto, il Dipartimento della Protezione Civile rende noto il bollettino riguardo i casi da coronavirus registrati nelle ultime 24 ore.

Leggi qui i dati di ieri

Coronavirus, il bollettino Protezione Civile 14 maggio

Nella giornata di ieri, 13 maggio, il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo decreto economico. Con tale misura, infatti, il Governo cerca di rilanciare l’Italia. Nei prossimi giorni sono attesi i responsi di queste prime due settimane di allentamento delle misure di chiusura totale. Il Paese, da circa 15 giorni, ha ripreso lentamente a far girare il motore della macchina economica. Per i lavoratori, inoltre, il decreto prevede diverse misure. Per gli autonomi e le partite iva, inoltre, sono stati varati alcuni bonus importanti. La curva epidemiologica e, quindi, il numero di pazienti positivi al Covid-19 dirà quanto ha funzionato la prevenzione con le mascherine dal 4 maggio ad ora.

Uno dei nodi principali da sciogliere, al momento, resta quello del calcio e della Serie A. Il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, ha ricevuto molte critiche per il comportamento assunto nei confronti dell’attività più seguita e praticata in Italia. Ieri, al Senato e poi alla Camera, ha ribadito che qualora si dovesse ripartire lo si farebbe nel rispetto di protocolli per la sicurezza della salute dei calciatori. Nella seconda informativa, inoltre, ha aggiunto di aver ricevuto una lettera dal presidente della FIGC, Gabriele Gravina. Queste le sue parole. “Pochi minuti fa ho ricevuto una lettera del presidente della Federcalcio Gabriele Gravina: mi ha comunicato che la FIGC ha accolto tutte le osservazioni del Comitato tecnico scientifico riadattando il proprio protocollo e consentendo senza altre difficoltà di poter riprendere gli allenamenti collettivi dal 18 maggio. 

Se il campionato riprenderà come tutti auspichiamo sarà grazie al fatto che ci saremmo arrivati mettendo tutto e tutti in sicurezza, non con la fretta irresponsabile. Capisco che sebbene la mia delega riguardi tutto il mondo dello sport ci sia un’attenzione particolare per il calcio. Sono consapevole dell’importanza sociale del calcio, ma anche del fatto che sia una delle industrie più importanti ed è un valore aggiunto per il nostro paese”.

I DATI DI OGGI

• POSITIVI: 223.096 (+992)
di cui 76.440 attuali (-2.017)
• DECEDUTI: 31.368 (+262)
• GUARITI: 115.288 (+2.747)

CLICCA QUI per leggere il bollettino della Campania relativo ai dati di ieri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy