Yaya Touré: “Non mi ritirerò, voglio giocare ancora e lo farò in Serie A”

Yaya Touré, ex calciatore di Manchester City e Barcellona, leggenda della Costa D’Avorio, è intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb.com per parlare del suo futuro. Il classe ’83, ha ancora voglia di giocare, anche ad una età “avanzata” per un centrocampista offensivo. Ha pensato a lungo al ritiro ma ora ha un’idea chiara in testa. “Mi manca giocare”. E gli manca a tal punto da voler tornare, da voler proseguire. In Italia, magari, nella nostra Serie A.

LE PAROLE DI YAYA TOURE’

Queste le parole del calciatore ivoriano Yaya Touré: “La mia carriera non andrà avanti per esempre ma so di avere ancora una o due stagioni dove dare e fare qualcosa di importante. Quel che non avevo realizzato è quanto mi sarebbe mancato giocare. Mi manca l’energia, mi manca lo spogliatoio, lo spirito di squadra, l’emozione che ti danno le vittorie.

Allenatore presto? Si, sto prendendo le licenze ma ho tutto il resto della mia davanti per allenare. E se non dovesse continuare a giocare ora, che sto bene, che sono in forma, che sono pronto, non smetterei mai di rimpiangerlo.

Giocare in Serie A? Certo. Mi piacerebbe giocare in Italia perché non ci ho mai giocato, oppure tornare in Francia o Inghilterra, dove ho grandi ricordi. Sono pronto per ogni sfida che la Serie A mi porrà davanti. Non è una questione di soldi. This is about football. E’ perché voglio giocare, perché posso giocare.

Quando Mancini era all’Inter, e giocavo al Manchester City, è vero che ci fu un approccio ma poi le cose sono andate in un’altra direzione“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy