Vulpis: “Sono figlio di un ricercatore, coronavirus curato con farmaci per HIV. Qualcosa non ci viene detto”

Il giornalista di SportEconomy, Marcel Vulpis, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli ha parlato della complicata situazione che si vive nel paese a causa del contagio per il coronavirus, che sta condizionando la vita quotidiana e quindi anche il coinvolgimento nelle attività sportive.

Vulpis sul Napoli coronavirus

Di seguito le sue parole: “Sono figlio di un medico ricercatore. I morti sono tanti, quasi 100. Tutti dicono che nella peggiore delle ipotesi diventi una polmonite, ma io non ho mai visto una polmonite curata con un mix di medicinali usati per Ebola o HIV. Qualcosa non ci viene detto o non ci viene spiegato bene.”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy