Tarro, virologo: “Riapertura degli stadi possibile ad una condizione”

Nel weekend 19-20 settembre ricomincia la Lega Serie A. In occasione della ripresa, però, c’è un grande ed importante interrogativo ovvero la presenza dei tifosi negli stadi. Al momento questi restano fuori per evitare il dilagare del contagio da Coronavirus. Il virologo Giulio Tarro è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli per fare il punto della situazione.

CLICCA QUI PER I DATI DEL BOLLETTINO ODIERNO NAZIONALE

Professor Tarro, il punto sugli stadi

tarro stadi
Giulio Tarro, noto virologo siciliano, sul Coronavirus

“Bisogna avere buon senso in ogni cosa. Le possibilità di contagio per gli atleti credo che siano ridotte. La carica virale oggi va scemando e gli asintomatici non sono più contagiosi. Al 95% non dà più problemi. Bisogna comprendere che il Coronavirus non è il Maradona dei virus.

Riapertura degli stadi? Stiamo parlando di un’opzione possibile se vengono rispettate le distanze di sicurezza. La mascherina, fin dall’inizio, serve solo per chi è già contagiato e per coloro che svolgono il ruolo di operatori sanitari. Si può andare allo stadio anche senza mascherina. Non dimentichiamo quanto accaduto dopo il 17 giugno quando ci furono i festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli e la curva epidemica era alla fine”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU INSTAGRAM

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy