Suso al veleno: “Impossibile costruire un progetto al Milan”

Sembra aver riconquistato un nuovo smalto in Spagna l’attaccante ex Milan, Suso. Dopo una prima parte di stagione non proprio brillante con i colori rossoneri, il Milan e Suso hanno deciso di dividere le loro strade con non tanto rammarico. Il Milan oramai rappresenta il passato per Suso che si è completamente calato nella realtà spagnola. L’attaccante però ai microfoni del quotidiano AS ha parlato della sua esperienza nella capitale della moda. Suso non ha usato mezzi termini nei confronti della sua ex società additandola come una società nella quale è impossibile creare progetti per mancanza di stabilità.

Suso ha provato a spiegare cosa è andato storto. Il duttile calciatore spagnolo ha puntato il dito contro la mancanza di stabilità che ha contraddistinto a suo dire le ultime stagioni rossonere: “Sono stato a Milano con tre presidenti, diversi allenatori e tantissimi giocatori. Lì è difficile costruire qualcosa di solido e duraturo se ogni anno è completamente diverso da quello precedente. Così non si riesce a trovare continuità”. Nessun rimpianto per Suso che vede il suo futuro in terra andalusa: “Spero di poter giocare in Champions, sarebbe bello. E di vincere qualcosa, ovviamente. Vorrei rimanere qui, spero proprio che accada. Il gap con le grandi si può accorciare grazie al lavoro, all’intensità e alla passione. Monchi ha fatto molto bene fin dal suo arrivo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy