Spagna, stadi verso la riapertura? Sanchez è stato chiaro. Le parole

In Spagna, come in Italia, si riflette sulla possibilità di riaprire gli stadi. Non si tratta di una proceduta semplice, ma la realtà dei fatti descrive questa come una grande opportunità. Infatti in caso di riapertura di teatri e cinema, allora gli impianti sportivi non sarebbero più visti sotto cattiva luce.

Spagna, stadi verso la riapertura? Sanchez è stato chiaro

 

Sanchez
Pedro Sanchez, Primo Ministro spagnolo

 

CLICCA QUI PER SAPERE TUTTO SUL NAPOLI

 

Si tratta effettivamente di un ragionamento semplice: se si aprono sale da cinema e teatri, allora giusto riaprire gli stadi. In particolar modo quelli da calcio, perché sono all’aperto: il distanziamento si potrebbe mantenere in tranquillità. Tra il dire e il fare c’è però di mezzo il mare: in Lega si è discusso di questa eventualità, ma non è ben chiaro se si potrà attuare già in questa fase del campionato. In ogni caso si penserà alla prossima stagione e a una parziale riapertura degli impianti.

Cosa che sta avvenendo anche in Spagna, ma con le dovute proporzioni. Il Premier spagnolo, Pedro Sanchez, ha respinto la possibilità di riaprire una parte degli stadi ai tifosi: “‘il Ministero della Salute con il Consiglio sportivo superiore e con La Lega e le federazioni stanno lavorando per vedere se possiamo dare una risposta comune. Non sarebbe giusto se ci fossero tifosi in uno stadio e in un altro posto no e non rinunceremo ad una risposta omogenea”.

 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy