Spadafora: “Si possono rivedere le regole sulla quarantena di squadra”

Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, ha rilasciato delle dichiarazioni su Rete 4 in merito alla ripartenza della Serie A. Di seguito le sue parole.

Spadafora: “Ci sono presidenti furbi che fanno partitelle…”

 

Riapertura palestre, l'annuncio di Spadafora
Spadafora

 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

 

Hanno accettato loro il protocollo – Lunedì dovevano riprendere gli allenamenti sulla base del protocollo, che era stato proposto dalla FIGC e dalla Lega Calcio. Oggi capiamo che la Lega Calcio dice che ha difficoltà ad attuare il protocollo, perché le squadre devono andare in autoisolamento. Oggi si rendono conto che le squadre non hanno le strutture per potersi autoisolare. Il protocollo, però, lo avevano proposto loro.

Poi c’è chi fa il furboSe la FIGC ritiene che non ci siano le condizioni per autoisolarsi, possono fare come tutti gli altri sport di squadra. Possono anche non autoisolarsi, per noi non è un problema. Ieri abbiamo letto sui giornali che un presidente furbetto ha fatto allenare la squadra insieme con una partitella, in barba alle regole. Da parte mia c’è massima disponibilità a venire incontro sugli allenamenti se le regole vengono rispettate, di conseguenza si potrà ripartire anche con il campionato.

ContagiLe società rispettino le condizioni che ci siamo dati. Se la curva del contagio ce lo permetterà, allora spero che si possa alleggerire sulle norme. Massima disponibilità da parte nostra a rivedere in maniera meno stringente questa regola di isolare le squadre in caso di contagi. Ma rispettino le regole.

 

CLICCA QUI PER SAPERE TUTTO SUL NAPOLI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy