Serie A, l’ad De Siervo: “Pronti al dialogo con Sky, ma lo sconto non è accettabile”

L’amministratore delegato della Serie A Luigi De Siervo ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni de La Gazzetta dello Sport riguardo la “guerra dei diritti tv” in atto tra Lega Calcio e la coppia Sky-DAZN. L’ad apre al dialogo, ma chiarisce che non è ammissibile uno sconto sul pagamento che Sky deve alla Serie A. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

“La porta del dialogo con Sky è sempre rimasta aperta, nel rispetto dovuto al partner storico della A. Ma abbiamo sempre ribadito come fosse necessario che, prioritariamente, Sky rispettasse le scadenze di pagamento previste. Fin da subito abbiamo chiarito che la richiesta, formulata da Sky, di uno sconto compreso tra il 15% e il 18%, in caso di prosecuzione del campionato, evidentemente non poteva essere accettata, tanto più in un momento finanziariamente così complicato per le nostre squadre. Sono sicuro che in assemblea le squadre sapranno trovare una posizione unitaria finalizzata a garantire il rispetto dei propri diritti”.

Serie A, De Siervo apre al dialogo con le tv

Ripresa Serie A
Ripresa Serie A

Il quotidiano fa poi il punto della situazione: “Si tratta della ratifica delle posizioni che la maggioranza dei club ha già scelto di tenere nei confronti dei broadcaster: la linea è quella dell’intransigenza, senza il saldo della sesta rata la partita si sposterà dal campo al tribunale.

La Lega rivendica quanto gli spetta di diritto: negli accordi non è prevista la causa di forza maggiore e la volontà dei club è quella di tornare in campo. Inoltre i vincoli tra società e Sky Italia sono diversi rispetto a quelli che la tv ha contratto con le altre leghe europee, dove è prevista l’ipotesi di stop ai pagamenti in caso di sospensione dei match”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy