Dybala asintomatico, Selvaggia Lucarelli attacca: “Perché i vip hanno corsia preferenziale?”

Selvaggia Lucarelli prende ad esempio il caso di Paulo Dybala e attacca la gestione dei tamponi in piena emergenza coronavirus in Lombardia. Ecco il post della giornalista:

“Io esigo spiegazioni sul perché in Lombardia non stiano facendo tamponi a gente moribonda a casa e Dybala, fidanzata e “un’altra persona” (sia lui che i due asintomatici dunque), hanno potuto fare i tamponi. Adesso voglio sapere perché esiste una corsia preferenziale per i vip, che siano calciatori, giornalisti, conduttori e figli di manager (il figlio di Tronchetti Provera che era asintomatico per dirne una).

Selvaggia Lucarelli: “Dybala? La salute non dovrebbe privilegiare nessuno”

“La salute non dovrebbe privilegiare nessuno e che questo accada mentre centinaia di persone chiamano disperate chiedendo tamponi per persone che stanno male, mi fa incazzare a livelli inauditi.
Esiste un modo per fare i tamponi privatamente e a pagamento? Bene, diteci dove comprare i kit o il servizio. O deve saperlo solo Dybala? Non esiste un modo per farlo privatamente e lo fanno in strutture pubbliche? Peggio ancora. Le strutture pubbliche non potrebbero farlo a chi si presenta lì con sintomi lievi, figuriamoci agli asintomatici.

E se Dybala lo fa in una clinica privata grazie alla Juve, poi ci sono i giornalisti come Porro che l’hanno fatto allo Spallanzani, struttura pubblica.
Questa storia deve finire.
Chiarezza, cazzo.
O tutti o nessuno”.

Io esigo spiegazioni sul perché in Lombardia non stiano facendo tamponi a gente moribonda a casa e Dybala, fidanzata e…

Geplaatst door Selvaggia Lucarelli op Zondag 22 maart 2020

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy