SCUGNIZZERIA – Francini: “In Inter-Juve del 2018 qualcosa non quadrava. Si era capito anche prima del servizio delle Iene”

Scugnizzeria è la nuova rubrica di calcionapoli1926.it che scova i giovanissimi talenti del calcio campano. Riporta le loro storie, il loro mondo, la passione per il calcio, i sogni e gli obiettivi futuri. Oggi il nostro racconto ci porta a Casalnuovo (NA), dove Francesco Viscido (ex calciatore del Parma nel 1999 in Serie A) ha fondato una scuola calcio per ragazzini di tutte le età. Un luogo importante dove i piccoli calciatori scoprono i valori dello sport: la condivisione, il rispetto per gli avversari, saper vivere a pieno la gioia ed accusare il dolore di una sconfitta. Con Viscido collabora Giovanni Francini, noto ex giocatore del Napoli di Maradona, che abbiamo intervistato in esclusiva.

JUVENTUS NAPOLI, SPUNTA UN VIDEO CHE PUO’ SCAGIONARE GLI AZZURRI 

L’intervista a Giovanni Francini

“Cerco di dare una mano a Francesco perché siamo amici. Abito in Toscana ma vengo giù una volta a settimana. Essendo comunque sempre tifoso del Napoli torno qui nella trasmissione Tifo Azzurro. In me c’è anche una passione granata, ma quello che ho vissuto a Napoli è indimenticabile. Aiuto Francesco perché qui è una bella realtà, ci sono tanti talenti e quindi cerchiamo di insegnare i valori dell’amicizia, dello stare insieme e poi anche a giocare a calcio. L’importante però è che i bambini stiano insieme e siano felici facendo sport. Bisogna che i ragazzini imparino innanzitutto il rispetto per gli altri, per i compagni, per gli avversari e per gli arbitri. Speriamo di portare avanti questo progetto per farli crescere”.

Il Napoli di Maradona che hai conosciuto non è forse replicabile. Cosa pensi invece del Napoli attuale? 

“Mi piace molto il Napoli di Gattuso. Trovo che abbia fatto un ottimo lavoro: la squadra che ha trovato era allo sbando. All’inizio ha faticato ma poi ha trovato il bandolo della matassa e l’ha sciolto. Ora sono convinto che farà un ottimo campionato, poiché i dirigenti hanno comprato giocatori importanti ed è rimasto Koulibaly. Penso che ci si possa divertire, speriamo che si possa arrivare in fondo in tutte le competizioni”. 

 Su Inter Juventus del 2018

“Era palese che qualcosa non andasse anche prima del servizio delle Iene. Io ricordo che dopo la gara Inter-Juve non volevo neanche vedere Fiorentina-Napoli. Già ormai avevo capito l’andazzo. La Juve avrebbe vinto comunque lo Scudetto, anche se sento dire che il Napoli avrebbe comunque dovuto vincere a Firenze. Ma sono convinto che non sarebbe cambiato niente. Non vincere con 91 punti è un caso unico nel nostro campionato. A parte questo, quel Napoli lì è stato uno dei Napoli più belli, forse anche migliore del mio”. 

Pensi che il Napoli possa aspirare a un epilogo importante per questo campionato?

“Come ti ho detto prima credo che il mercato del Napoli sia stato ben fatto. Anche l’ultimo acquisto, quello di Bakayoko, aggiunge al Napoli un centrocampista fisico che prima non aveva. Non vedo la Roma e il Milan superiori al Napoli. Anche la Juventus mi sembra diversa, non mi sembra competitiva come prima. Bisognerà vedere Pirlo come gestirà la situazione anche caratterialmente. Ricordo che Ciro Ferrara ebbe difficoltà nell’allenare suoi ex compagni.” 

 

SEGUICI ANCHE SU TWITTER CLICCANDO QUI

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy