Sarri sotto accusa dopo la sconfitta con il Napoli, Gazzetta: “Juve deprimente e senz’anima”

Maurizio Sarri sotto accusa. L’allenatore della Juve, infatti, ha perso con la sua squadra la finale di Coppa Italia contro il Napoli di Gattuso. I rigori hanno consegnato la vittoria agli azzurri con il rigore decisivo di Arek Milik, centravanti accostato proprio ai bianconeri. Una prestazione fiacca dei suoi con pochi squilli. I partenopei hanno dato la sensazione di essere più pericolosi e compatti per tutto il corso del match.

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport scrive: “Deprimente per com’è lenta, senz’anima e impalpabile in attacco. Sarri e CR7 non fanno la differenza: 2 finali su 2 perse”.

Le parole di Sarri dopo il match

Sarri

L’allenatore della Juve, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Rai Sport al termine del match perso contro il Napoli.

“La partita l’abbiamo fatta con buoni livelli di applicazione. In questo momento ci manca tanta brillantezza. Abbiamo grande difficoltà a trasformare la mole di gioco in concretezza. Tanta rabbia e delusione. Non penso ci manchi cattiveria perché siamo stati concentrati per tutta la partita. I due pareggi sono un fatto inedito e credo sia caratteristico di questo periodo. Ronaldo? L’ho visto come gli altri. Ai miei giocatori ho detto poco perché ero arrabbiato e deluso. Ne parleremo o più tardi o domani mattina”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy