Roma, scontro Zaniolo-Fonseca e possibile addio: Pallotta chiede 60 milioni

Il talento di Niccolò Zaniolo è ormai conosciuto a tutti, in Italia ed all’estero. Non tanto osannato il suo comportamento fuori dal campo invece, fattore che ha causato diversi scontri sia ai tempi della Nazionale con Mancini sia adesso nella Roma con Fonseca. Famosa l’operazione che portò il classe ’99 nella capitale nel 2018, con il passaggio di Radja Nainggolan all’Inter. Ma adesso potrebbero invertirsi di nuovo i ruoli, con un possibile ritorno del talento giallorosso a Milano.

LO SCONTRO ZANIOLO-FONSECA

zaniolo infortunio roma juventus
 

Il centrocampista offensivo della Roma vorrebbe restare ancora un altro anno nella capitale, dato che troverebbe sempre spazio tra i titolari per crescere come calciatore. Ma l’interesse delle big italiane ed estere fanno gola al numero 22 giallorosso. Negli ultimi giorni il rapporto con il tecnico Fonseca si è incrinato e ora le cose sono meno certe rispetto a qualche settimana fa. Secondo Il Corriere della Sera, le parole dell’allenatore portoghese non hanno fatto piacere al fantasista italiano, lasciato fuori contro l’Inter per “un infortunio”. Nasce qualche dubbio infatti anche su quest’ultima esclusione.

L’interesse molto forte di Juventus, Inter e Tottenham preoccupano la Roma e soprattutto tentano Zaniolo. Nessuno dei club interessati hanno messo sul piatto i quasi 60 milioni che Pallotta potrebbe prendere in considerazione per lasciarlo partire, ma intanto il rapporto anche con una parte dello spogliatoio non è al massimo. Anche la collaborazione con Fedez non è piaciuta, qualcuno gli ha rinfacciato un comportamento da “divo”, anche in campo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy