Focus Roma-Napoli: i giallorossi si esaltano (quasi) sempre nel primo tempo! Partenopei in trend positivo – VIDEO!

Roma-Napoli vale la Champions, inutile girarci introno. Chi perde potrebbe anche accusare il colpo nell’ottica di una folle corsa che vede almeno quattro squadre al momento, meglio piazzate rispetto a capitolini e partenopei (Inter, Juve, Milan e Atalanta). I giallorossi sono in vantaggio nella storia di questo scontro dirett0 (l’almanacco recita 58 vittorie della Roma, 53 pareggi e 48 vittorie del Napoli), ma ha un trend più che negativo rispetto al Napoli negli ultimi cinque scontri, per un parziale che stavolta premia gli azzurri e dice 1 vittoria della Roma, 1 pareggio e ben 3 vittorie del Napoli (si valutano sia le partite in casa che quelle in trasferta, ndr).

Tutto pronto per Roma-Napoli, occhio a Dzeko

(Getty Images)

 

In quattro di queste cinque partite i giallorossi hanno ceduto strada ai rivali partenopei dopo un primo tempo in sostanziale equilibrio, cosa che peraltro è successa anche la scorsa settimana visto che la Roma ha perso contro il fanalino di coda Parma. Perdonate la franchezza del concetto che segue, ma la Roma è una squadra che se è in forma te lo fa capire subito. Diversamente, non preme sull’acceleratore… ma raramente crolla nei primi 45 minuti.

Infatti, i giallorossi per ben otto volte hanno chiuso in vantaggio sia il parziale che il finale di gara: è un record in Serie A. Insomma, se non altro il Napoli può capire subito se gli avversari sono in forma o meno. D’altra parte i primi tempi della banda Fonseca sono sempre esplosivi. Basti pensare che solo in due delle ultime 19 i giallorossi hanno chiuso la prima frazione di gara in svantaggio.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!

Il Napoli è in un trend certamente positivo: è imbattuto da cinque partite, la condizione è in crescita. Il recupero degli infortunati può favorire il rush finale di stagione. In tutte e otto le sue ultime uscite vincenti, gli azzurri hanno segnato il gol d’apertura. Anche in questo caso una rete immediata può indirizzare la contesa. Certo non è una legge, basti pensare quel che è successo a Verona. Se il Napoli vince sempre in casa dallo scorso 17 gennaio (6-0 alla Fiorentina), solo recentemente il trend in trasferta sta migliorando, ma a fatica. Prima dell’exploit di Milano gli azzurri avevano portato a casa un pari e ben cinque sconfitte.

Fonseca, futuro azzurro? Le “primarie” per la panchina del Napoli sono aperte

(Getty Images)

Un’altra statistica curiosa che conferma l’importanza del primo tempo è la seguente: l’esito alla fine dei primi 45 minuti non è mutato alla fine della partita nel 58,0%  degli ultimi 50 scontri diretti tra Roma e Napoli all’Olimpico (29 volte).

SEGUICI SU FACEBOOK!

Di seguito riportiamo i punti di forza e i punti deboli della Roma.
Punti di forza: contropiede, attacchi dalle corsie esterne e passaggi filtrante (occhio all’estro dei rifinitori).
Punti deboli: difendersi dai contropiedi; cali di concentrazione che favoriscono gli errori individuali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy