UFFICIALE – Roma, Mkhitaryan a titolo definitivo: l’annuncio dell’Arsenal

Roma, Mkhitaryan arriva a titolo definitivo. Ad annunciarlo è l’Arsenal, ecco il comunicato ufficiale del club inglese:

“Micki ci lascia dopo il prestito di una stagione in Italia. Abbiamo deciso di risolvere il suo contratto con noi di comune accordo per consentirgli di unirsi alla Roma a titolo definitivo. Il nazionale armeno era diventato un calciatore dell’Arsenal dal Manchester United nel gennaio 2018 e ha segnato in modo memorabile il suo esordio in Premier League per noi con una tripletta di assist nella vittoria per 5-1 sull’Everton”.

L’Arsenal ringrazia Mkhitaryan

VERONA, ITALY – DECEMBER 01. Henrikh Mkhitaryan of As Roma celebrates the victory after the Serie A match between Hellas Verona and AS Roma. Stadio Marcantonio Bentegodi on December 1, 2019 in Verona, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

“Durante il suo tempo con noi, Micki ci ha aiutato a raggiungere la finale di Europa League 2019. In questo periodo ha totalizzato 13 assist e ha segnato nove gol in tutte le competizioni come Gunner.

Uno che ha fatto la storia per il suo paese, Micki è il miglior marcatore dell’Armenia di tutti i tempi ed è stato nominato calciatore armeno dell’anno nove volte. Tutti all’Arsenal ringraziano Micki per il suo contributo in questa società e gli fanno i migliori auguri per il suo futuro con la Roma”.

CLICCA QUI PER TUTTE LE ULTIME DI CALCIOMERCATO!

Le caratteristiche

Jolly di centrocampo, Mkhitaryan è un trequartista atipico molto mobile, nato mezzala nelle giovanili del Pyunik e che offre il meglio di sé come esterno offensivo in un attacco a tre punte. Agile e veloce, seppur venga penalizzato dal punto di vista fisico, è in possesso di una visione di gioco notevole, tecnica sopraffina e abilità negli inserimenti: ciò gli consente di creare tantissime occasioni sia a livello personale che con assist per i compagni.

Grazie all’intelligenza e alla disciplina tattica può giostrare come ala su entrambe le corsie laterali. Destro naturale, è in grado di usare indistintamente il sinistro. Praticamente imprendibile palla al piede, ama alternare tocchi di prima ad azioni più manovrate, mentre fa valere al meglio le sue caratteristiche nel garantire la superiorità numerica grazie alla sua capacità di saltare l’uomo. Chirurgico nella conclusione da fuori, risulta spesso decisivo nelle incursioni e nei passaggi per gli attaccanti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy