FIGC, invio del nuovo protocollo al Ministero dell Salute in mattinata: tanti ostacoli per la ripresa

La ripresa della Serie A dipende dai cambiamenti al protocollo. Il Comitato tecnico-scientifico ed i ministri Speranza e Spadafora hanno richiesto delle modifiche vincolanti. Ai microfoni del Tg1, inoltre, il ministro dello Sport ha rilasciato le seguenti dichiarazioni.

Il comitato tecnico scientifico chiede dei cambiamenti vincolanti. Qualora un calciatore risultasse positivo andrebbe in quarantena per 14 giorni tutta la squadra o che i medici sportivi si assumono tutte le responsabilità. Che i tamponi per i calciatori non inficino quelli sul resto della popolazione. Qualora la FIGC dovesse approvare queste modifiche allora si potrebbe ripartire. Io credo che dalle indicazioni del comitato emerge che la linea di prudenza vada seguita, serve almeno un’altra settimana per capire l’evoluzione della curva epidemiologica. Dal 18 maggio riprenderanno anche tutti gli altri sport di squadra, domani mattina presenterò il quadro per far ripartire anche gli altri impianti”.

 RIPRESA DELLA SERIE A, IL NUOVO PROTOCOLLO DELLA FIGC

Ripresa Serie A
 

 

 Il presidente della FIGC,Gabriele Gravina, ha risposto con il massimo rigore alla necessità di correggere il protocollo. Questa mattina, quindi, sarà inviata la mail con il nuovo documento sarà spedita al ministero dello Sport. Questa l’analisi fatta dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport.

“Gli ostacoli per la ripresa si moltiplicano, ma la ripartenza degli allenamenti dal 18 maggio è possibile. Certo è anche una corsa contro il tempo: il nuovo protocollo serve anche a fornire le indicazioni ai club e ai loro medici sociali. La responsabilità penale, questa è la lettura della Federcalcio, resta quella del datore di lavoro, cioè del club. Tuttavia i dubbi fra i medici restano. Anche se il canale dei chiarimenti è sempre aperto. A ieri sera, non era stata decisa una presa di posizione pubblica rispetto al protocollo da parte dei medici di serie A”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy