Gattuso molto richiesto, ma vuole il rinnovo: previsto un incontro con l’agente

L’edizione odierna de Il Mattino riferisce in merito al futuro di Gattuso ed il suo possibile rinnovo con il Napoli. De Laurentiis, infatti, vuole prolungare il rapporto con l’allenatore azzurro, ma non c’è ancora l’appuntamento per il nuovo contratto.

Prima del ritiro del Napoli a Castel di Sangro, però, la società incontrerà il suo agente Mendes per il prolungamento. Tanti club, inoltre, hanno contattato il mister già da questa estate, ma Rino vuole restare con i partenopei.

Rinnovo Gattuso, la priorità è il Barcellona

Gattuso rinnovo

Gennaro Gattuso in conferenza stampa nel post Inter-Napoli: il pensiero va già alla sfida in Champions League con il Barcellona. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

Abbiamo creato i presupposti per mettere in difficoltà l’Inter, una squadra con grande fisicità e che nei primi dieci minuti ci ha creato problemi. La partita con il Barcellona sarà diversa, ma questa sera il Napoli mi è piaciuto. Dobbiamo rivedere piuttosto la nostra anima: non mi piace che gli attaccanti si mettano a fare i difensori e viceversa, lo dico sempre. Per questo motivo ci mangiamo i gol: perché gli attaccanti pensano a difendere. Abbiamo toccato il fondo 7-8 mesi fa, ma poi ne siamo usciti con il coltello tra i denti. Adesso dobbiamo ritrovare il veleno e la voglia giusta per tutti e 95 i minuti”.

Il club azzurro sul proprio sito ufficiale riporta poi ulteriori dichiarazioni: “La prestazione per me è positiva, però bisogna buttarla dentro. La squadra mi è piaciuta per l’atteggiamento generale. Però se ti capitano le occasioni e non concretizzi, poi diventa impossibile vincere. Personalmente giudico questa la miglior partita delle 4 disputate contro l’Inter. La differenza l’ha fatta la poca concretezza. Abbiamo creato tanto e non abbiamo segnato neppure un gol.

Rispetto al recente passato ci sta mancando qualcosa, probabilmente non mettiamo in campo l’anima che ci vuole per essere più determinati. Il fatto di non riuscire a essere lucidi sotto porta, poi ci crea nervosismo. Ho visto alcuni atteggiamenti che non mi sono piaciuti. Bisogna cambiare direzione altrimenti non credo che potremo sfruttare tutto il nostro potenziale se non accompagniamo l’aspetto tecnico con la dovuta intensità. Mi aspetto di più dai ragazzi in questo finale di stagione. Ci siamo rialzati da momenti ben più difficili e dobbiamo essere bravi a reagire anche adesso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy