Rider pestato e derubato a Napoli: la città si attiva con una raccolta fondi. Ma il gesto più nobile arriva da un calciatore della Lazio! – VIDEO!

Purtroppo è diventato virale il filmato che ritrae un rider napoletano di 52 anni che viene brutalmente aggredito da ben sei persone in zona Calata Capodichino. Lo hanno fermato e, dopo averlo pestato, gli hanno sottratto lo scooter con cui effettuava abitualmente le consegne. La brutalità e la cattiveria con la quale gli aggressori, apparentemente giovani, hanno colpito il malcapitato ha scioccato il mondo dei social e del web. Secondo indiscrezioni raccolte dal giornalista e conduttore radiofonico Gianni Simioli, l’uomo, malgrado l’aggressione, ha ripreso subito il giro delle consegne e lo ha fatto con un’auto! Il tutto pur di non perdere un posto di lavoro che com’è noto non sembra avere particolari tutele sindacali. Inoltre, stando a quanto riportato da Fanpage, pare che il rapinato avesse preso in prestito dalla figlia lo scooter che poi è stato sottratto (era un regalo per il suoi 18anni). La beffa è doppia dunque, eppure adesso Gianni (così si chiama) alza la voce e chiede l’intervento delle forze dell’ordine: “Del mezzo non me ne frega niente”, dice. “Voglio giustizia”.

Rider derubato, Fares compie un gesto nobilissimo

Choc a Napoli, rider picchiato e rapinato: branco gli porta via lo scooter - VIDEO

E’ partita così da Napoli una raccolta fondi per comperare un nuovo scooter al povero rider che però, malgrado il dolore, ha dimostrato di avere una dignità fuori dal comune. Quello che lascia tutti senza parole è il gesto di Mohamed Fares, difensore della Lazio. Appena ha letto della raccolta fondi ha voluto partecipare con una donazione di 2500 euro. Con il suo gesto, l’algerino  ha superato la soglia fissata per l’acquisto del mezzo. Ma la storia sarà a lieto fine solo quando i vili aggressori saranno consegnati alla giustizia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy