PSG, Mbappè: “Buffon fondamentale per me, ho sofferto il suo addio”

Kylian Mbappè, attaccante del Paris Saint-Germain, ha rilasciato un’intervista all’Equipe in cui ha parlato di diversi argomenti. In particolare, il francese, si è soffermato sull’importanza dei suoi mentori nel corso di questi anni. Gigi Buffon uno di questi, Mbappè infatti ha dichiarato di essere stato “condizionato negativamente” dall’addio del portiere della Juventus.

LE PAROLE DI KYLIAN MBAPPE’

 

Queste le parole del talento francese del Paris SaintGermain Kylian Mbappè: “Mi è sempre piaciuto ascoltare i giocatori più esperti. Buffon è stato molto importante per me. Vederlo andare via mi ha condizionato negativamente. 

Diarra per me era lo zio Lass. Anzi, un fratello maggiore su cui poter contare sempre. Mi raccontava spesso della sua carriera, dei club, dei suoi errori, mi dava consigli, mi aiutava nei momenti difficili. Conosce i massimi livelli, sa di cosa parla. È andato via di casa molto giovane, ha giocato in molti club. Lass non mi parlava semplicemente, si confidava. Era molto rispettato all’interno del nostro spogliatoio, anche se la gente di lui parla poco. Vederlo partire mi ha provocato qualcosa dentro”.

LE PAROLE DEL TECNICO TUCHEL SUI DIVERSI ADDI

Thomas Tuchel, allenatore del Paris SaintGermain, è intervenuto in conferenza stampa per parlare in particolare degli addii che vedremo a breve dalla sua squadra. I giocatori in questione sono 3: KouassiCavani e Meunier. Quest’ultimo già ufficializzato dal Borussia DortmundKouassi è ormai promesso al Bayern Monaco, mentre Cavani non ha ancora una destinazione precisa. Ci sarebbe qualche italiana sulle sue tracce, come l’Inter, ma rimane sempre in auge il sogno dei tifosi napoletani di rivederlo con la sua numero 7 in campo al San Paolo. Discorso diverso per il capitano Thiago Silva.

Queste le parole del tecnico del PSG Thomas Tuchel“Le cose non sono semplici e questa situazione è piuttosto bizzarra. Questi giocatori mancheranno molto, non solo Edi ma anche Thomas, e Kouassi. Era un gruppo molto forte, molto affiatato, e dobbiamo finire la Champions League senza due giocatori chiave. È triste e strano.

Thiago Silva? Resterà sino a fine agosto, è un grande professionista e resterà il nostro capitano fino alla fine, sarà molto semplice gestirlo. Thiago non è per nulla un giocatore normale e dobbiamo godercelo fino alla fine. Abbiamo un ottimo rapporto e per noi resta un giocatore chiave. È super affidabile, molto professionale, è un vero capitano. Sono molto felice che rimanga per questi due mesi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy