Pistocchi: “Napoli da quarto posto, è l’unica squadra che ha soldi e non li spende”

Maurizio Pistocchi, giornalista Mediaset, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte nel corso di Marte Sport Live. Il giornalista ha parlato della Serie A e del possibile piazzamento a fine stagione di alcune squadre, tra cui il Napoli. Gli azzurri, secondo Pistocchi, non hanno fatto per ora un buon mercato, dati i “tanti soldi non spesi”. Inoltre, si è soffermato sulle cessioni già chiuse e quelle che potrebbero arrivare presto.

LE PAROLE DI MAURIZIO PISTOCCHI

Pistocchi Barcellona-Napoli
 

Queste le parole di Maurizio Pistocchi: “Come finirà la classifica di questo campionato? La situazione economica di tutti i club è tale che non c’è liquidità. Uno che ha i soldi e però non li spende è proprio il Napoli, che ha il bilancio migliore di tutti. Sia i tifosi che i dirigenti devono esserne orgogliosi. In prima fila ci sono Inter e Juventus, poi Lazio e Napoli. Atalanta? Una bellissima realtà, bisogna vedere se riuscirà a ripetere il campionato che ha fatto l’anno scorso”.

IL PENSIERO SUL NAPOLI E SUL CALCIOMERCATO

Se si vendono giocatori come Allan e Koulibaly bisogna prenderne di più bravi se si vuole vincere, altrimenti si peggiora la squadra. De Laurentiis a me non sembra che si stia muovendo in questa direzione. Bisogna vedere cosa succederà nel residuo periodo del mercato e molto dipenderà anche da Gattuso e da cosa vorrà fare per cambiare qualcosa. Ho sentito parlare di ritorno al 4-2-3-1 ma servirebbe un giocatore dietro le punte. Mertens? Ormai è un attaccante, ha fatto più gol di tutti nella storia del Napoli. Ci sono delle cose che ancora la gente non capisce. Il trequartista è un centrocampista offensivo, quindi fa le due fasi. Gli esempi sono Zola, Donadoni, Di Stefano, Maradona è stato il più grande di tutti.

4-3-3 con Mertens e Insigne alle spalle di Osimhen? Non è una soluzione ideale, se il Napoli vuole giocare così deve prendere Berardi o un giocatore con quelle qualità. Mi stupisce la situazione che si è creata con Milik, perché lui al Napoli può servire molto. Deve solo migliorare la cattiveria sotto rete perché sbaglia gol molto facili. Però crea molte occasioni, può essere una carenza a livello di mentalità”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy