Padovan: “Consiglio FIGC inutile, spostiamo l’Europeo all’anno prossimo”

Il giornalista Giancarlo Padovan è intervenuto oggi ai microfoni di Radio Punto Nuovo per esprimere alcune considerazioni sul momento vissuto dal calcio italiano. Il Governo ha fermato lo sport a causa dell’allarme coronavirus, l’intero paese è in quarantena. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it: “Il consiglio federale è sostanzialmente inutile. Ormai i provvedimenti sono stati presi dal Governo, forse parleranno su quando riprendere il campionato e se spostare gli Europei con il consenso della UEFA.

Stasera si gioca a porte aperte Lipsia-Tottenham in Champions League, nonostante il campionato si giochi a porte chiuse. C’è una discrasia. Si sposti l’Europeo all’anno prossimo tranquillamente, si finiscano regolarmente i campionati e si vada a promuovere e retrocedere quelli che meritano”.

LONDON, ENGLAND – FEBRUARY 13: Jan Vertonghen of Tottenham Hotspur celebrates scoring his sides second goal during the UEFA Champions League Round of 16 First Leg match between Tottenham Hotspur and Borussia Dortmund at Wembley Stadium on February 13, 2019 in London, England. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

Padovan: “Consiglio della FIGC inutile”

La FIGC oggi ha comunicato: “Qualora l’emergenza Covid-19 non dovesse consentire la conclusione dei campionati, il presidente Gravina ha sottoposto all’attenzione delle Leghe interessate alcune ipotesi su cui discutere nella riunione, già fissata, del Consiglio Federale del 23 marzo pv. Senza alcun ordine di priorità, un’ipotesi potrebbe essere la non assegnazione del titolo di Campione d’Italia e conseguente comunicazione alla UEFA delle società qualificate alle coppe europee; un’altra sarebbe far riferimento alla classifica maturata fino al momento dell’interruzione; terza ed ultima ipotesi, far disputare solo i play off per il titolo di Campione d’Italia ed i play out per la retrocessione in Serie B”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy