Nocerino: “In carriera ho il rimpianto di non aver giocato con la maglia del Napoli”

Antonio Nocerino, ex calciatore di Milan Juventus, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Calciomercato.it. Di seguito quanto detto in merito al suo sogno di vestire la maglia del Napoli.

LE PAROLE DI NOCERINO

Nocerino

“Sono a casa, in quarantena, come voi. Speriamo che questa situazione passi il più presto possibile. Sono in Florida. Bisogna stare in casa perché è l’unico modo per sconfiggere il Coronavirus. Sono triste, ma sono convinto che siamo un grandissimo popolo e riusciremo a rialzarci e lo faremo come abbiamo sempre fatto, con voglia e determinazione. Siamo un popolo speciale, splendido, ci invidiano tutti. Non me ne frega niente del calcio adesso, in questo momento anche la gente che lavora nel calcio ha la priorità che è la salute. L’Italia deve stare davanti a tutto, si deve pensare a cercare di aiutare chi soffre. Il calcio, in queste situazioni, è sempre stato in prima linea. I calciatori hanno sempre fatto beneficenza, son sempre stati attivi in questo. Era normale che sarebbe successo anche stavolta”.

Su Ibra: “Ha fatto da parafulmine a tutto il Milan, è uno di personalità. Si è accollato tutte le responsabilità, la squadra è molto giovane e fatta da futuri campioni, l’unico campione è lui. Non credo si ritirerà, vorrà finire la carriera vincendo e lasciando il segno”.

Su un rimpianto in carrieraMi dispiace non aver giocato nel Napoli. Avrei voluto realizzare il sogno mio e di mio padre. Non c’è stata la possibilità, ma mi sarebbe piaciuto giocare nella squadra della mia città. L’avrei fatto anche in Serie D”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy