Nazionale, l’ex dg Uva: “La scelta di Mancini fu ponderata. L’Italia diverte come il Napoli di Sarri”

A Radio Marte è intervenuto quest’oggi Michele Uva, ex DG della Nazionale per parlare di alcuni temi attuali del calcio italiano

A Radio Marte è intervenuto quest’oggi Michele Uva, ex DG della Nazionale per parlare di alcuni temi attuali del calcio italiano.

CLICCA QUI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO SUL NAPOLI

Le parole di Uva

“Mancini come C.T.? La scelta fu fatta insieme al commissario e ad Alessandro Costacurta. Fu una scelta ponderata. Dopo le macerie della Nazionale A – perché sui giovani abbiamo investito e ora si stanno raccogliendo i frutti – abbiamo trovato il perfetto sarto per mettere insieme i giocatori. E ringraziamo anche i club: ora i giocatori della Nazionale giocano tutti titolari nelle loro squadre, questo porta dei vantaggi. Sarri ha ispirato Mancini? Io non sono un tecnico ma sicuramente la Nazionale diverte, come faceva il Napoli e come tante altre squadre. L’esperienza con Federazione e UEFA mi ha portato a non tifare per nessuna squadra e questo è un beneficio perché il tifo porta stress emotivo e ti fa essere meno lucido”.

Uva, Uefa (Getty Images)

Nazionale che si diverte

“Questa Nazionale è stata costruita da Mancini con uno staff straordinario ma tutte le pedine che sono in Nazionale A e nelle altre sono delle eccellenze di scouting, fisioterapia, alimentazione. Portano risultati e ringrazio tutto lo staff che segue la squadra. Le parole di Gravina su Mancini quando fu scelto? Una dichiarazione emotiva o comunque in quel momento diceva la verità. Poi però ha sposato le sue idee e ha creduto nel percorso, anche perché uno come Mancini non può essere messo in discussione dopo poche partite. Il calcio porta a volere tutto subito ma quando la base è solida i risultati arrivano. Il bello per me deve ancora venire”.

CLICCA QUI PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy