NAPOLI OLTRE IL NAPOLI – Nennella ai tempi del coronavirus: preoccupazione e ansia per il quartiere. Un messaggio di speranza

La trattoria Nennella è un pezzo della storia di Napoli.

Nennella Napoli

Prende il nome dalla nonna di Ciro, donna bellissima e molto alta che proprio a causa della sua statura veniva ironicamente chiamata Nennella. Il clima goliardico e familiare contraddistingue i pranzi e le cene tutte rigorosamente con piatti tipici della tradizione partenopea. Ciro Vitiello, detto Ciro O’ Capucchione, è l’anima del locale. È l’immagine social. È l’emblema della gioia.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

Avevo già incontrato Ciro in qualità di personaggio noto dello scenario napoletano. Oggi ho parlato con lui invece della crisi che sta attanagliando il mondo della ristorazione in questo momento. Ciro ha paura per il suo quartiere, teme che i progressi fatti in questi anni vadano completamente vanificati. Teme per il futuro della su gente. Ciro in conclusione della video intervista ha fatto uno speciale augurio, come solo lui sa fare, affinché il Covid-19 ci lasci finalmente tornare a vivere ed abbracciarci.

a cura di Alessia Vindice

©RIPRODUZIONE RISERVATA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE CALCIONAPOLI1926.IT

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy