Napoli in ritiro, esplode la rabbia delle Nazionali: può intervenire la UEFA

Il Napoli resta in isolamento e non potrà prendere parte nemmeno alle sfide con le rispettive Nazionali. La squadra partenopea non potrà lasciare il centro tecnico di Castel Volturno, almeno non a breve termine. Una decisione dell’ASL dopo la scoperta di alcuni casi positivi tra i calciatori, Zielinski ed Elmas, e lo staff azzurro. I partenopei restano soli, in una bolla sanitaria con il solo obiettivo di allenarsi sotto lo sguardo vigile di Gennaro Gattuso.

CLICCA QUI PER IL MESSAGGIO DI GATTUSO ALLA SQUADRA

Napoli, la posizione delle Nazionali

napoli nazionali
Foto SSCN

Secondo quanto riferisce l’edizione odierna de Il Mattino, l’umore non è dei migliori. Non solo perchè da gestire c’è l’aspetto sanitario ma anche per il caso Juventus-Napoli. La squadra partenopea non ha preso parte alla sfida controi bianconeri perchè fermata dall’ASL mentre lasciava la città. In aggiunta, sottolinea il quotidiano, c’è la rabbia della Nazionali con cui fare i conti. Numerosi calciatori partenopei non hanno preso parte e non giocheranno con le rispettive Nazionali nei prossimi impegni. Le più arrabbiate sono il Belgio ed il Kosovo che hanno perso rispettivamente Mertens e Rrahmani. Un caso che potrebbe finire quindi anche sul tavolo della UEFA.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU INSTAGRAM

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy