CdS- Napoli-Genoa, confronto tra gli staff medici: l’indiscrezione sugli azzurri a rischio. I dettagli

Continua a tenere banco in casa Napoli la situazione legata al focolaio Covid-19 emerso tra calciatori e staff del Genoa. A preoccupare sono soprattutto i contatti ravvicinati tra i giocatori azzurri e i liguri nell’ambito del finale concitato del San Paolo. L’edizione odierna del Corriere dello Sport ha fatto il punto della situazione sulla vicenda.

Ansia in casa Napoli dopo la partita contro il Genoa

Coronavirus Napoli
NAPLES, ITALY – SEPTEMBER 27: Victor Osimhen of SSC Napoli arguing with Andrea Masiello of Genoa CFC during the Serie A match between SSC Napoli and Genoa CFC at Stadio San Paolo on September 27, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

In giornata arriveranno i risultati dei tamponi a cui sono stati sottoposti i calciatori e lo staff del Napoli, ma sono ore di grande preoccupazione. A tenere alta l’ansia sono i contatti ravvicinati tra i calciatori azzurri e quelli del Genoa. La società ligure ha provato a riportare la calma in casa partenopea affermando che i calciatori in questione non rientrerebbero tra quelli ritrovati positivi. Il Corriere dello Sport ha fatto il punto della situazione sulla vicenda: “Il Napoli e il Genoa hanno lasciato che i rispettivi membri dello staff medico si confrontassero riguardo le situazioni al limite di domenica. A preoccupare sono soprattutto i faccia a faccia tra Osimhen e Masiello, e Koulibaly e Biraschi. Inoltre c’è stato anche il saluto affettuoso tra Berhami e Gattuso. Tutti erano rimasti col dubbio. Tuttavia, senza che venissero fatti i nomi dei calciatori risultati positivi, è stato sussurrato agli azzurri che i tre rossoblu in questione sono invece risultati negativi. Indiscrezione che ha riportato la calma in casa partenopea”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy