GdS – Napoli alle prese con il metodo ‘Tabata’: allenamento ad alta intensità e meno carboidrati

Il mondo del calcio è ancora fermo. Anche la Serie A non è ancora scesa campo ed il ritorno sembrerebbe essere ancora molto lontano. Il Napoli, però, non si ferma e prosegue nella preparazione in vista del proseguo della stagione nei prossimi mesi. Non a Castel Volturno perchè il centro tecnico è ancora totalmente chiuso. Questo perchè il decreto del governo è stato chiaro: non si deve uscire di casa. La squadra quindi, da Mertens ad Insigne passando per Demme ed Allan, continua ad allenarsi come può. Tutto seguendo, però, sempre i suggerimenti dati loro dal tecnico Gennaro Gattuso in occasione dell’ultima seduta di allenamento andata in scena.

La soluzione per il Napoli

Napoli, Mertens

Come riferisce il portale online della Gazzetta dello Sport, Gattuso ha scelto di seguire il metodo ‘Tabata’,  sviluppato dall’omonimo giapponese nel 2006. Un sistema che prevede un allenamento ad alta intensità della durata di 20 secondi, a cui fanno seguito 10 secondi di pausa, per 8 volte. Un metodo che non sostituisce il vero e proprio allenamento ma aiuta a mantenere la condizione fisica. A tale sistema è stato, poi, associato, dallo staff partenopea, anche un regime dietetico. Questo prevede cinque pasti al giorno, cioccolato fondente, vitamine C ed E, mandorle, carni bianche, pesce e tanta verdura a foglia larga. Da diminuire, invece, il consumo di pasta e di frutta troppo zuccherosa. Una scelta che deve permettere ai calciatori di non assumere troppe calorie in quanto il metodo sopracitato non permette di buciarne troppe.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy