Napoli-Barcellona, l’analisi della Gazzetta: azzurri vincitori morali. Gattuso stravince con Setien

La Gazzetta dello Sport ha analizzato il pareggio del Napoli contro il Barcellona nella gara d’andata degli ottavi di Champions

NAPLES, ITALY – FEBRUARY 25: Dries Mertens of SSC Napoli (hidden) celebrates with his teammates after scoring his teams first goal during the UEFA Champions League round of 16 first leg match between SSC Napoli and FC Barcelona at Stadio San Paolo on February 25, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Michael Steele/Getty Images)

L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport ha analizzato il pareggio del Napoli al San Paolo contro il Barcellona nella gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League.

Napoli-Barcellona, l’analisi della Gazzetta

Per gli azzurri un 1-1 purtroppo non positivo in vista del ritorno al Camp Nou, dove di solito il Barcellona non fa prigionieri. Il vincitore morale della sfida è il Napoli: compatto, corto, maturo, bravo a sfruttare gli errori dei catalani, purtroppo non chirurgico nel colpire. Gattuso stravince con Setien. Se Mertens fa un gol alla Diego, non così Insigne e soprattutto Callejon,tutto solo davanti a Ter Stegen. Poi basta una svista difensiva per resuscitare Griezmann dal nulla in cui era sprofondato. Ma la
vera svolta è l’uscita di Mertens, colpito durissimo da Busquets: il pari arriva subito dopo. Per la legge del contrappasso, però, il Barça perde più di un pezzo: Busquets e Vidal squalificati, forse Piqué infortunato. Morale: sarà durissima, non impossibile. E il Napoli un po’ ci crede.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy