CdS – Milik, operazione rinnovo: Giuntoli non ha fretta ma aumentano le pretendenti. Nodo clausola

Il Napoli parla e si muove sul mercato anche se tra gli obiettivi primari c’è il rinnovo di Arek Milik. Il contratto del calciatore ha, infatti, una scadenza fissata al mese di giugno del 2021. Le parti in gioco sono a lavoro, quindi, per capre se c’è la possibilità di proseguire insieme. La società ha voglia di trattenerlo ma, nel caso in cui non si dovesse raggiungere l’accordo, il calciatore si ritroverebbe sul mercato già questa estate. Questo per evitare quanto sta accadendo in queste ore con Mertens e Callejon e quindi rischiare di perdere il polacco a parametro zero nella prossima stagione. Giuntoli ha dichiarato, nella giornata di ieri, che non c’è fretta ma intanto cresce il numero degli estimatori.

Operazione M&M

Mertens Milik

Il Napoli ha intenzione di raggiungere, quindi, il doppio rinnovo di Dries Mertens e di Arek Milik. Per l’attaccante belga è stato fatto un passi in avanti nei primi di Marzo nell’incontro con il patron De Laurentiis. Mentre sembra più complesso arrivare ad un accordo con il calciatore polacco. L’edizione odierna del Corriere dello Sport ha rivelato che il calciatore ha necessità di nuovi stimoli in vista della prossima stagione. Non vuole più guardare il campo dalla panchina troppo spesso. Altro nodo è la clausola ritenuta troppo alta dall’entourage del calciatore. Il club ha, infatti, intenzione di portarla almeno a 100 milioni di euro, cifra valida solo per l’estero. L’accordo, quindi, non è ancora arrivato ma intanto cresce il numero delle squadre interessate al calciatore partenopeo. Sulla lista presenti Atletico Madrid, Siviglia, Betis, Tottenham e Milan.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy