“Dai Paolo, dai che devo entrare!”, Mertens scalpita in panchina: il siparietto col Team Manager

Dries Mertens è sempre più l’anima del Napoli e l’idea di superare Marek Hamsik nella classifica dei marcatori di sempre della storia del club per lui è motivo d’orgoglio: diventerebbe leggenda. In occasione di Napoli-Torino, il belga era stato messo in panchina da Rino Gattuso in via precauzionale, poiché durante la sfida contro il Barcellona Mertens aveva patito un colpo alla caviglia.

Mertens siparietto Napoli Torino
(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Tuttavia, nel secondo tempo, l’attaccante è stato richiamato in campo e vi è entrato con la voglia di segnare, sebbene abbia dovuto limitarsi a un assist per la rete di Di Lorenzo.

Mertens scalpita per entrare in campo

Marco Russo, bordocampista di DAZN, attraverso goal.com ha raccontato un siparietto:

Mertens ha una voglia matta, incredibile, di giocare. E’ il 70’, Gattuso si gira verso il suo vice Riccio e si confronta: “Mettiamo Dries, preparalo”. Lui è già pronto. Il team manager De Matteis impiega qualche secondo in più nel fissare i numeri sulla lavagnetta per il cambio e Mertens lo esorta: “Dai Paolo, dai che devo entrare!”. Il gioco però non si ferma, la palla non vuol saperne di uscire. Vi capita mai di pensare ad alta voce, così, come riflesso incondizionato? Lui fa lo stesso. Bisbiglia: “Dai, dai, cambia, cambia”. Gli manca un gol per essere il miglior marcatore di sempre al Napoli staccando Hamsik e ha una voglia matta di farlo.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy