Meret avvisa Mancini: “Spero di esserci all’Europeo, bella sfida con Donnarumma”

Alex Meret, portiere del Napoli, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de Il Corriere dello Sport. Queste le sue parole sulle possibilità di giocare gli Europei che si disputeranno nel prossimo anno.

Le parole di Alex Meret

Provare a diventare Buffon. Era il mio idolo, mi interessava crescere per provare a diventare forte come lui. Le classifiche non si possono fare, soprattutto con calciatori di epoche diverse. Però tra i più grandi di tutti i tempi lui c’è, poi ognuno sceglie il preferito. E io voto Buffon. I più bravi in questo momento sono Alisson e Oblak, per tanti vari motivi, fisici e caratteriali, ma anche tecnici.

Il portiere del Napoli, inoltre, è determinato a rientrare nella lista dei convocati del ct Mancini per i prossimi Europei. Alex sa bene che i posti disponibili sono solo tre, ma non ha intenzione di perdere l’occasione di mettersi in mostra in un palcoscenico di tanto grande prestigio.

“I posti saranno tre e questo è un Paese di portieri, con una tradizione che viene rispettata. L’Europeo è lontano ma è chiaro che quello diventa un obiettivo. Ci andrà chi giocherà e dimostrerà di meritarlo e io spero di esserci. Gigio ha già quasi duecento partite alle spalle, niente male. Però sarà una bella sfida, trasparente ed entusiasmante, per tentare di scalare le gerarchie”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy