Il Mattino – Caso Nazionali, De Laurentiis potrebbe richiedere l’applicazione di una norma FIFA

Aurelio De Laurentiis prosegue la sua battaglia: non vuole che i suoi calciatori partano per gli impegni con le Nazionali. Stavolta, però non è il solo. Anche Giuntoli e Marotta condividono la posizione del presidente del Napoli. L’edizione odierna de Il Mattino ha fatto il punto della situazione riguardo la vicenda.

Caso Nazionali, De Laurentiis farà appello alla FIFA?

De Laurentiis Consiglio di Lega
Foto SSCN

L’edizione odierna de Il Mattino si è soffermata sul ‘caso Nazionali’:

Giuntoli ha affermato che è inopportuno mandare calciatori in giro per il mondo per gli impegni delle Nazionali, uscendo allo scoperto proprio come fatto qualche giorno fa da Marotta. L’allarme è stato rilanciato, dopo che il Napoli già a settembre aveva provato a bloccare i suoi calciatori in vista della Nations League. Il ds partenopeo ha espresso apprensione e angoscia ribadendo la posizione del club. Nel frattempo, la società azzurra sta studiando un piano alternativo. De Laurentiis potrebbe decidere di avvalersi di una norma FIFA che potrebbe bloccare la partenza dei suoi calciatori per quelli che vengono definiti i ‘paesi a rischio’. Al ritorno da questi paesi, secondo la legge dello stato italiano, i calciatori dovrebbero osservare una quarantena di 5 giorni. In particolare Elmas e Rrahmani dovrebbero andare rispettivamente in Macedonia e Kosovo. Entrambe le zone sono ritenute ad alto rischio”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy