Maradona con le Leggende FIFA: “No a razzismo, discriminazione e violenza”

Diego Armando Maradona si unisce al coro della Leggende FIFA e lancia un appello contro il razzismo. Il campione argentino, che ieri ha ricordato la grande vittoria da parte della sua nazionale al Mondiale di Messico ’86, ha scritto poco fa su Instagram:

“Noi Leggende FIFA diciamo no al razzismo, no ad ogni forma di discriminazione e no alla violenza”.

Maradona finisce ancora nel mirino della critica

Maradona, le parole di Carmando
LIMA, PERU – JUNE 23: Argentina player Diego Maradona in action during a 1986 FIFA World Cup qualifying match against Peru at the National Stadium on June 23, 1985 in Lima, Peru. (Photo by David Cannon/Allsport/Getty Images/Hulton Archive)

Nei giorni scorsi ha tenuto banco la polemica per un video diffuso sui social in cui el Pibe de Oro, ballando con la ex moglie, si abbassava i pantaloni mostrandosi senza mutande (guarda qui il video)… Il campione non sembrava molto lucido in quell’occasione, tanto che il suo medico ha violato il segreto professionale affermando ad una tv sudamericana:

“Il momento per Diego è particolarmente difficile. Soffre per l’isolamento forzato dovuto alla quarantena e ha continui sbalzi d’umore: è molto fragile emotivamente. Ma c’è il problema dell’alcol: quando beve, la fragilità e l’instabilità emotiva emergono prepotentemente in maniera ingestibile. Beve e cede emotivamente. È su questo che stiamo lavorando”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy