Passato, Presente e Futuro – Malcuit, l’infortunio pesa: Gattuso non lo ha ancora visto sul campo

La rubrica, a cura di CalcioNapoli1926.it, Passato, Presente e Futuro si occupa di analizzare il percorso di tutti i calciatori del Napoli. Da dove arrivano fino al loro possibile futuro senza dimenticare il momento che stanno vivendo. Il protagonista di questa prima giornata è il terzino Kevin Malcuit.

Passato

Malcuit passato

Il debutto di Malcuit nel calcio professionistico risale al 2012 quando, con la maglia del Monaco, colleziona tre presenze in Ligue 1. La gavetta non è semplice per lui, di origini mauritane ma francese naturalizzato marocchino. Indossa diverse casacche, ben cinque prima della sua grande occasione. Nella stagione 2013-2014 viene inserito nella formazione dell’anno e si fa notare dal Saint-Etienne prima e dal Lille poi. Un palcoscenico importante che gli permette di farsi notare da numerosi ed importanti club. Tra questi c’è anche il Napoli di De Laurentiis. Comincia il lavoro del ds dei partenopei, Cristiano Giuntoli, che con un’offerta da 12 milioni di euro ne acquista il cartellino. Subito si mette a disposizione del tecnico Carlo Ancelotti che gli regala qualche chance permettendo ad Hysaj di rifiatare.

Presente

Malcuit presente

La sfida contro la SPAL, andata in scena il 27 Ottobre 2019, è stata quella decisiva per la stagione del terzino e non in positivo. Il calciatore è rimasto, infatti, vittima di un importante infortunio. Rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Un problema fisico che lo costretto ad una importante operazione. I tempi di recupero iniziali previsti erano pari a 5 o 6 mesi a seconda della risposta fisica da parte del giocatore. Un tempo scaduto proprio in questo ma, per cause di forza maggiore, bisognerà attendere il ritorno in campo per capire se, in questa stagione, qualcosa sarà possibile ancora fare.

Futuro

Malcuit futuro

Gli ultimi mesi di campionato potrebbero essere decisivi per lui. Malcuit potrebbe decidere il prossimo futuro. Con ogni probabilità il calciatore, però, resterà ancora al Napoli per la prossima stagione. Sarà un’occasione per il tecnico Gattuso di vederlo in campo e capire se il franco-marocchino può essere utile al suo gioco. L’allenatore calabrese non lo ha ancora visto nel meglio della sua forma ma, con ogni probabilità, il terzino ha tutta la voglia di convincerlo.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

di Maria Ferriero

© Riproduzione Riservata

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy