Parma-Napoli, la prova di Lozano centravanti non ha dato i frutti sperati: tornerà sull’esterno

Hirving Lozano, attaccante del Napoli, ha provato a giocare da attaccante centrale contro il Parma. L’esperimento, però, non ha dato buoni risultati. L’edizione odierna de Il Mattino prova a fare un’analisi della sua prestazione.

La prestazione di Lozano contro il Parma

Lozano

“Pochi palloni giocabili, ma anche poca verve da parte del messicano che è rimasto in campo per 85 minuti. Della sua partita si ricorda una bella serpentina nel primo tempo, e poco altro. Poteva essere e non è stato, un po’ come tutta la sua stagione fatta da molte ombre e pochissime luci. «Lozano ha fatto meglio da esterno che da centrale, ovviamente, ma è andato bene», ha commentato Gattuso al temine della partita confermando l’impressione che si era avuto già durante i 90 minuti regolamentarli.

Era partito titolare per la seconda volta in campionato dopo i 62′ che Gattuso gli aveva concesso a Bologna la scorsa settimana, ma l’occasione non è stata sfrutta al meglio, anzi. D’altra parte Lozano è un giocatore che preferisce giocare con la porta davanti, e non alle sue spalle, perché fisicamente non ha le caratteristiche per difendere il pallone e far salire la squadra.

Dalla prossima il messicano potrà tornare al suo ruolo naturale di esterno d’attacco dove può sperare di incidere maggiormente ed essere più utile alla manovra del Napoli, non come ieri sera quando per larghi tratti è apparso un corpo estraneo al resto della squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy