Lille, Galtier: “Osimhen andrà via! E’ ossessionato dal gol come Cavani, ricorda Aubameyang”

Christophe Galtier, allenatore del Lille, ha rilasciato una lunga intervista a RFI, soffermandosi su Victor Osimhen

Christophe Galtier, allenatore del Lille, ha rilasciato una lunga intervista a RFI, soffermandosi su Victor Osimhen. L’attaccante nigeriano è un obiettivo di mercato del Napoli per la prossima stagione.

Lille, Galtier su Osimhen

Osimhen, le ultime di mercato
Victor Osimhen (Photo by Bryn Lennon/Getty Images)

“Non sorprende il fatto che Victor abbia vinto il premio rispetto alla sua stagione abbia vinto il trofeo di miglior giocatore africano della Ligue 1, ma che si sia abituato così rapidamente al campionato francese provenendo in punta di piedi da quello belga. È stato anche interessante in Champions League e ha ancora margini di miglioramento. Stava segnando in media un goal per partita. Parliamo di statistiche alte per chi, come lui, arriva da Charleroi”.

Come è arrivato? Sapevamo che non avremmo mantenuto sia Nicolas Pépé che Rafael Leao. Molto rapidamente, mi hanno presentato a Victor attraverso analisi, immagini e mi è piaciuto il profilo. Si è adattato molto rapidamente”.

Le qualità di Osimhen

“Ha una grande determinazione nel voler segnare. È ossessionato dal gol come Cavani. E’ un giocatore che ha un grande potenziale atletico. Dà molta profondità e velocità al suo gioco ed è una risorsa molto importante per una squadra. Quando siamo passati al 4-4-2 è stato capace di adattarsi al gioco con il compagno di reparto, è potente e concreto sotto porta. Ovviamente, dovrà continuare a lavorare per migliorare tutte queste qualità e anche il suo gioco offensivo”.

Il suo arrivo a Lille? Appena arrivato ha subito segnato, la doppietta col Nantes è stata un grande inizio. Integrarsi nello spogliatoio è stato semplice, lui ha una personalità piacevole, è un ragazzo educato e rispettoso. Ha avuto un’infanzia difficile in un contesto economico complicato, gli piace lavorare ogni giorno e sa che è una fortuna giocare a questi livelli. Inoltre è bravo in fase difensiva e questo è apprezzato dai compagni”.

Sostituire Pépé? “La pressione è stata rapidamente rimossa. È arrivato per sostituire Rafael Leao, anche se cercavamo uno che segnasse dopo la partenza di Pepe. È stato un bene che abbia trovato il gol sin da subito”.

Paragoni? “Ricorda Aubameyang. Anche lui ha lavorato molto per raggiungere un livello elevato. Ha avuto l’intelligenza di passare dal Borussia Dortmund a un club più forte senza contraccolpi. Victor ha lo stesso profilo anche dal punto di vista caratteriale oltre che di qualità”.

Sul futuro di Osimhen

E’ richiesto da molti club europei, nel progetto del club conta l’aspetto economico ma anche la mente dei calciatori. Victor vuole vedere cosa accadrà ai massimi livelli e si adatterà alle esigenze del club. Comunque, per quanto è forte, si adatterà a tutti i campionati. Se la stagione fosse proseguita penso che avrebbe segnato altri gol tanto da arrivare a quota venti. Avremmo lottato per un posto in Champions League, e se ci fossimo arrivati magari Victor avrebbe avuto altri pensieri per la testa. Ma questo non possiamo dirlo con certezza”.

CLICCA QUI PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI!

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy