La Lega lavora alla ripresa: individuati 5-6 stadi di Serie B per i match. Test sierologici e ritiri

La Lega sta lavorando alla ripresa del campionato, cercando di garantire un protocollo che procuri l’immunità ai calciatori e che eviti i pericoli da coronavirus, quindi ulteriori contagi. Una soluzione, paventata già nelle scorse settimane, potrebbe essere quella di spostare fisicamente alcune partite al sud Italia, poiché costituisce la zona del paese meno colpita dalla pandemia. Una decisione che non mette tutti d’accordo, ma già si è provveduto a individuare alcuni stadi.

L’organizzazione della Lega per la ripresa

Lega ripresa
Gravina, FIGC (Getty Images)

Stando a quanto riferisce il Corriere dello Sport, sono stati individuati 5-6 impianti di Serie B con le giuste caratteristiche per ospitare i match. Inoltre, si sta provvedendo a organizzare ritiri e test sierologici puntuali, inoltre si cercano advisor finanziari per garantire ai club la liquidità che sta mancando.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy