L’editoriale di Chiariello: “Sono orgoglioso dell’uomo Koulibaly. Mertens cambia ruolo per la terza volta…” – VIDEO

Napoli-Atalanta 4-1 17/10/20 editoriale di Umberto Chiariello

“Sui social gira la battuta che dopo aver visto Napoli-Atalanta Andrea Agnelli vorrebbe ringraziare l’Asl di Napoli. La battuta è tale fino ad un certo punto perché Gattuso, nel post partita, ha detto esattamente questo e cioè che il Napoli era convinto potersela giocare. Il tecnico maledice chi li ha fermati, perché la Juve è una squadra in costruzione. Gattuso ha anche detto che a lui piace il palleggio ma se può giocare 4 contro 4 lo fa eccome. 

Chiariello serie a

Secondo me Gattuso ha fatto un discorso da uno che il campo se lo macina e ha detto ai quattro davanti di sacrificarsi se vogliono giocare tutti insieme. Chi non si sacrifica va fuori. Oggi il Napoli ha rubato l’idea a Gasperini ostacolando la manovra degli orobici. I soloni del nord parlano di partita sbagliata dall’Atalanta, ma invece si è visto un Napoli equilibrato nonostante i 4 attaccanti in campo. Nonostante le quattro punte il Napoli ha preso solo oggi il primo gol in tre partite di campionato. 

Eppure, al di là del gol subito, non ha mai subito gli avversari.  Mertens è l’uomo chiave, cambia il terzo ruolo in carriera. Da esterno a falso nueve per diventare un perfetto fantasista. Osimhen? E’ imbarazzante vederlo andare con questa velocità. Gli avversari contro di lui sembrano dilettanti. Koulibaly sta giocando da vero capitano, sono orgoglioso di lui”. 

Segui tutte le news sul calcio Napoli qui

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy