Caso Lazio, l’indagine si allarga: sequestrati ulteriori mille tamponi

Continua il lavoro della Procura Federale in merito al caso Lazio che in questi giorni ha scosso il mondo del calcio. Una vera e propria indagine col fine di fare chiarezza sugli ultimi tamponi da Coronavirus effettuati dalla società biancoceleste. L’indagine si è, però, allargante proprio in queste ultime ore.

CLICCA QUI PER NUOVI DETTAGLI SUL RICORSO DEL NAPOLI

Lazio, nuovo sequestro della Procura

lazio
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images for Lega Serie A)

Come riferisce il portale online della Gazzetta dello Sport, infatti, in queste ore è stato reso noto un nuovo maxi sequestro. Precedentemente erano stati sequestrati solo 95 controlli. Si tratta di quelli relativi ai tamponi effettuati dalla società, dalla staff e dal gruppo squadra nella giornata del 6 novembre. In queste ore, invece, sarebbero stati sequestrati ulteriori mille test ovvero quelli relativi al periodo maggio-agosto e quelli da settembre ad oggi. Nuovi ed approfonditi esami che hanno, almeno per il momento, un solo indiziato ovvero il presidente del Cda della Futura Diagnostica, Massimiliano Taccone. Intanto sono anche state formalizzate le ipotesi di reato di falso, frode in pubbliche forniture ed epidemia colposa.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU FACEBOOK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy