Lazio, Diaconale attacca Malagò: “Speriamo non deleghi ad un governo di colori amici”

Tramite il proprio profilo Facebook ufficiale, Arturo Diaconale ha parlato del momento del calcio italiano. Il responsabile della comunicazione per la Lazio ha inviato un messaggio al presidente del Coni, Giovanni Malagò. Inoltre ha affrontato anche il caso di Massimo Cellino, patron del Brescia, positivo al Coronavirus.

SERIE A DI NUOVO IN CAMPO? CLICCA QUI PER L’OPINIONE DEL MILAN

Le parole di Diaconale

Lazio, Diconale attacca Malagò

“Auguri di pronta guarigione al presidente del Brescia Massimo Cellino che ha scoperto di essere affetto da coronavirus. Auguri a lui ed ai suoi famigliari. Gli auspici e gli auguri non sono in contraddizione con la considerazione che la sua richiesta di vedere interrotto e concluso il campionato a causa della propria malattia debba essere interpretata come una singolare pretesa. Una tendenza del genere sembra aver colto ultimamente anche il presidente del Coni Giovanni Malagò, intervenuto per sostenere che il campionato venga chiuso senza l’assegnazione dello scudetto. 

Ma a chi spetta disegnare il futuro dello sport italiano dopo il coronavirus se non al presidente del Coni ed a tutti i principali operatori dei tanti settori sportivi e di quelli del calcio in particolare (dato che il calcio è il motore economico dell’intero comparto?). Speriamo che Malagò non pensi di delegare questo compito ad un governo che ha colori amici”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy