Napoli-City, nervi tesi: non c’è dialogo tra le parti. Il motivo

Non deve essere andato proprio giù al Manchester City il trasferimento di Jorginho a Londra. Il club inglese da quel momento sembra aver cancellato il Napoli dalla sua lista di amici. In effetti, la situazione sembra abbastanza seria, tanto da complicare le sorti dell’operazione che porterebbe Koulibaly al servizio di Guardiola. L’edizione odierna de Il Mattino, ha fatto il punto della situazione sulla vicenda, specificando chi in particolare non ne voglia più sapere di parlare con il Napoli.

Koulibaly al centro della querelle tra Manchester City e Napoli

Koulibaly
Kalidou Koulibaly (Foto Cn1926)

I rapoorti tra il Napoli e il Manchester City sono ai minimi termini. Tutta colpa dell’operazione della discordia, che portò Jorginho al Chelsea anzichè ai citizens. L’edizione odierna de Il Mattino ha fatto il punto della situazione sulla vicenda: “Colui che più di tutti rifiuta di vedere il Napoli è Txiki Begiristain, direttore sportivo del Manchester City. Non vuole vedere De Laurentiis, il quale gli fece perdere la faccia nell’operazione Jorginho. Ora il ds degli inglesi vuole farla pagare al presidente azzurro. Ramadani è l’intermediario della trattativa, ma non può bastare per definire l’operazione. In questo modo Koulibaly può restare all’ombra del Vesuvio. Gattuso ne sarebbe felicissimo, ma la società partenopea lo terrà fino all’ultimo giorno sul mercato, conscia del fatto che ci sarebbe Sokratis pronto a sostituirlo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy