Italia, Mancini: “Europeo nel 2021? Saremo più pronti, vogliamo vincere. Amichevole con i medici”

Nazionale Italia Mancini | Questa emergenza virus ha sicuramente sconvolto il mondo del calcio. Tutte le competizioni sono state rimandate rendendo vani mesi di preparazioni. Una di queste competizioni è sicuramente l’Europeo di calcio in programma questo giugno. Il rinvio della competizione ha portato con te non poco rammarico. Il sentimento popolare era quello di poter tornare a vivere un torneo da protagonisti, dopo tanti anni passati a pagare le conseguenze della crisi del nostro calcio. A crederci era soprattutto mister Mancini. Il ct dell’Italia non ha mai nascosto la sua fiducia in gruppo formato da giocatori esperti (Chiellini, Bonucci, Sirigu, Immobile) ma anche da giovani promesse (Chiesa, Barella, Zaniolo, Donnarumma). A Sky sport, Mancini, è tornato a parlare dell’Europeo, ma anche della situazione in generale.

Mancini

 

Mancini: “Ho proposto un amichevole con i medici”

Sul Coronavirus: “Lascerà tanta tristezza in molte famiglie, è la cosa più drammatica e difficile da accettare. Per quello che ci riguarda, parleremo con il presidente: ho proposto di organizzare un’amichevole tra la Nazionale e i dottori per ringraziarla. E’ una Nazionale con tanti valori umani”.

Sull’Europeo: “Giocando adesso avremmo avuto possibilità, ma c’erano squadre più preparate perché partite prima nel ringiovanire la squadra. Con un anno in più i ragazzi giocheranno ancora partite importanti. Le possibilità di allenarci saranno poche”.

Su Zaniolo: “Dove giocherà? Vedremo. Intanto speriamo recuperi al 100%, è giovane e migliorerà tecnicamente e tatticamente. Può ricoprire diversi ruoli, è una fortuna per lui e per noi. Ci siamo sentiti all’inizio, poi stava bene”.

Sull’idea: “La strada dev’essere quella. L’aspetto positivo è l’essere propositiva: se giochiamo partite prima dell’Europeo possono esserci varianti, magari usciranno giocatori più giovani. Ci siamo arrivati per step, in Nation League abbiamo fatto bene tre partite e una meno bene, in Portogallo”.

Sui terzini: “Non siamo cosi carenti. Ci sono giocatori che possono migliorare e devono giocare di più. Siamo messi bene in tutti i reparti, se proprio dobbiamo trovare un ruolo dobbiamo cercare qualcuno dietro a Immobile e Belotti”.

Sul futuro: “Sono molto felice in Nazionale. Cercheremo di far bene e di vincere Nations League ed Europeo. Il Mondiale? Non lo so, vedremo cosa accadrà. Spero di essere il CT della Nazionale che torna a vincere l’Europeo”.

Su De Rossi: “Con Daniele avevo parlato prima che decidesse di andare in Argentina, c’era questa possibilità. In futuro non si sa mai, tutto è possibile”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy