Inter, Conte: “Non siamo i salvatori della patria. Zhang? La sua presenza ci aiuta”

Domani ricomincia l’Europa League ed in campo ci sarà l’ultima squadra italiana rimasta in gioco. Nella serata di ieri, a partire dalle 21, prenderà il via la sfida dell’Inter di Antonio Conte che come avversario troverà lo Shakhtar Donetsk in semifinale. Una vittoria permetterebbe ai nerazzurri di approdare alla finale della competizione. L’allenatore dei nerazzurri, Antonio Conte è intervenuto in conferenza stampa, nel giorno della vigilia, per fare il punto della situazione.

CLICCA QUI PER LE ULTIME SUL CALCIO NAPOLI

Inter-Shakhtar Donetsk, le parole di Conte

inter conte shakhtar
Antonio Conte, tecnico dell’Inter (Getty)

“Non ci consideriamo come coloro che salvano la patria. Noi abbiamo fatto il nostro personale cammino in Europa senza guardare a quanto facevano gli altri. Se dovesse arrivare un successo europeo sarei contento per il club ma non per me stesso. Non sto pensando alla bacheca personale ma a quella del club che ha preso la decisione di assumermi.

Mercato? In questo momento ci stiamo giocando il finale di stagione e non posso fare altro che ringraziare il gruppo dei miei calciatori per quello che hanno fatto durante la stagione ed anche dopo il lockdown. Parlare di mercato ora mi sembrerebbe del tutto inopportuno.

Zhang? Non dobbiamo commettere errori se vogliamo raggiungere la finale di questa competizione. Siamo contenti della presenza del presidente Zhang perchè sentirlo vicino non può che aiutarci”.

CLICCA QUI PER VIDEO E FOTO ESCLUSIVE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy