Inter, Conte: “La Juve è ancora troppo forte, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo”

Antonio Conte, allenatore dell’Inter, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro la Fiorentina, che, dopo la vittoria della Juventus di ieri con la Lazio, non ha più molto significato per la classifica. Potrebbe essere più uno showmatch, con due compagini che nel tempo hanno sempre regalato spettacolo. Ci sarà anche un po’ di turnover per i nerazzurri, dovrebbe andare in panchina il Toro Lautaro Martinez, tornerà titolare invece il gigante belga Romelu Lukaku.

LE PAROLE DI ANTONIO CONTE

Inter Conte

Queste le parole del tecnico nerazzurro Antonio Conte: “Fino a qui abbiamo fatto una stagione importante per un club come l’Inter che punta a stare sempre tra le prime quattro. Il fatto di esserci stati dall’inizio dell’anno come aveva chiesto il club, a differenza degli altri anni, ci rende felici. L’obiettivo Champions League è stato raggiunto, questa è la cosa più importante. Il campionato è certamente diventato più competitivo se andiamo a vedere i numeri delle altre che sono cresciute a livello qualitativo.

Sarà una competizione sempre più ardua e noi dobbiamo cercare sempre di migliorare con l’obiettivo fisso della Champions League e, dalla prossima stagione, provare anche a vincere lo scudetto. Giusto guardare alla Juventus che in Italia domina da nove anni. Oggi sono loro i migliori e anche in maniera importante rispetto agli altri. Per migliorare dobbiamo guardare al migliore, non ci sono dubbi. Sensi? Stefano è tornato a correre. Con lui prenderemo le giuste precauzioni, contiamo di averlo per la parte finale di stagione e per l’Europa League.

La Fiorentina si ritrova in quella posizione di classifica in modo tra virgolette incredibile. Ha una rosa ottima, una buonissima squadra e Iachini sta facendo sicuramente un buon lavoro. Saranno più o meno tranquilli, ma quando affronti l’Inter vuoi dare sempre il massimo. Farò delle valutazioni perché abbiamo giocato tanto, diversi giocatori hanno bisogno di riposare. Sfrutteremo la serenità della classifica per apportare qualche modifica”.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI INTER FIORENTINA

L’Inter torna a San Siro dopo le due trasferte consecutive, in cui ha raccolto 4 punti, che non basteranno per rincorrere la Juventus in volata scudetto. Al Meazza vedremo un intero cambio delle ali, con Moses e Biraghi ai posti di Candreva e Young. Dietro più Godin di Bastoni, davanti più Sanchez di Lautaro per il partner d’attacco di Romelu Lukaku.

La Fiorentina invece, senza obiettivi effettivi da raggiungere in ottica classifica, arriva senza il proprio portiere titolare a San Siro. Iachini infatti deve rinunciare a Dragowski: in porta ci sarà l’ex Empoli Terracciano. Davanti a lui, con Milenkovic e Pezzella che rimangono favoriti, lotta tra Caceres, Ceccherini e Igor per l’ultimo posto nei tre. Probabilmente tornerà sulla fascia Federico Chiesa, dal lato opposto invece l’ex nerazzurro Dalbert. Al centro del campo ci saranno Castrovilli, Duncan e Pulgar, salvo sorprese (Badelj al posto di quest’ultimo). Davanti ci saranno Ribery e Cutrone, altra panchina per Vlahovic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy