Insigne ed il siparietto nel tunnel prima di Napoli-Barcellona: “Non c’era un bambino più alto?”

Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli, ha dimostrato di sapersi calare ottimamente nel ruolo di capitano. Il talento campano, infatti, ha preso la squadra per mano e la sta trascinando in campo. In campionato come in Coppa Italia, ma anche in Champions League. Prestazioni di qualità e quantità. Il tecnico, Gennaro Gattuso, ha voluto sottolineare il suo spirito di sacrificio. Al San Paolo, martedì sera, è andata in scena una gara dal grande spessore calcistico. Messi alla prima nel tempio di Diego Armando Maradona ed il Napoli alla prima ufficiale contro il Barcellona. Una sfida ravvicinata tra i due simboli delle rispettive squadre. All’andata è finita con un pareggio, sarà il ritorno a decidere le sorti del doppio confronto. Intanto, spunta un simpatico siparietto che vede coinvolto proprio il capitano del Napoli.

INSIGNE ED IL SIMPATICO SIPARIETTO NEL TUNNEL PRIMA DI NAPOLI-BARCELLONA

Insigne ed il siparietto per Napoli-Barcellona

Si svolge tutto a pochi istanti dall’ingresso in campo. Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, deve prendere per mano il bambino che lo accompagnerà sul prato del San Paolo. Lo guarda e resta stupito per la sua altezza. Il talento campano non spicca, certamente, per statura. C’è stato, quindi, una simpatica battuta uscita dalla sua bocca. Prima in dialetto: “‘Nce steve cchiù gruosso?”. Poi la resa in italia: “C’era più alto?”. Tanta qualità, ma anche tanta ironia per il capitano di una squadra in ripresa che sogna l’impresa a Barcellona.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy