Insigne, l’agente: “Può andare in panchina contro l’AZ. Non capisco alcuni tifosi del Napoli”

Durante “Il Sogno Nel Cuore” su Radio CrC è intervenuto Vincenzo Pisacane, agente di Lorenzo Insigne. Questi ha fatto il punto sulle condizioni fisiche del calciatore in attesa del ritorno in campo:

“Lorenzo si è messo l’infortunio alle spalle, credo che possa andare in panchina contro l’Az Alkmaar. Non vede l’ora di mettersi a disposizione del gruppo. Contro l’Atalanta il Napoli si è reso protagonista di una grande partita. In attacco c’è tanta concorrenza. Per Lorenzo è uno stimolo in più. Lorenzo è un professionista esemplare. Si allena al massimo e segue uno stile di vita e un regime alimentare impeccabile. Lo fa per restare titolare. Lorenzo è uno tosto, si arrabbia anche quando perde a carte”.

CLICCA QUI PER IL REPORT DELLA SEDUTA ODIERNA

Insigne, le parole dell’agente

Insigne agente
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

“Certi tifosi mi fanno arrabbiare. Lorenzo, invece, è sempre tranquillo. Per questo dico che ha le spalle larghe, il doppio delle mie. Io purtroppo so che a Napoli non si è profeti in Patria. Però non capirò mai la voglia di certi tifosi del Napoli di criticare sempre e comunque. Lorenzo è un giocatore importante che ha voglia di restare a Napoli. Al momento non ci interessa parlare di rinnovo e non ci hanno interessato voci di possibili interessamenti di altre squadre. Lorenzo vuole restare a Napoli, perché sta benissimo. Nonostante la presenza di qualcuno a cui piace remare contro. C’è chi dice che il Napoli senza Insigne, vincerebbe lo scudetto di sicuro. Magari, aggiungo io. Qui c’è ancora qualcuno che non ha ancora capito l’importanza di Lorenzo dentro e fuori dal campo. Meno male che Lorenzo pensa soltanto a lavorare e a fare il massimo per il Napoli e per la Nazionale.

Napoli? E’ merito di Gattuso se anche nelle stagioni scorse il Napoli ha avuto una squadra competitiva, ma Gattuso sta tirando fuori il massimo da tutti.

Caso Juve? Lorenzo è arrabbiato per due motivi: il primo, perché se si fosse giocato, avrebbe saltato la gara. Il secondo perché la sconfitta a tavolino ha rappresentato una sentenza ingiusta. Dal mio punto di vista, dico che il Napoli non poteva ignorare l’intervento dell’Asl. Speriamo che il verdetto venga ribaltato più avanti”.

CLICCA QUI PER VIDEO E FOTO ESCLUSIVE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy