FIFA, Infantino: “Dobbiamo riportare i tifosi negli stadi ma senza pressioni”

Nella giornata di oggi, gli organi del calcio si sono incontrati. Un confronto tra FIGC, il premier Giuseppe Conte, il presidente Mattarella. Presente all’incontro anche il presidente della FIFA, Gianni Infantino che ha analizzato la situazione. Questi si è soffermato sul calcio di tutto il mondo e sulla questione relativa alla presenza dei tifosi negli stadi in occasione della vicina ripresa. Di seguito quanto riportato dal portale alfredopedulla.com

CLICCA QUI PER LEGGERE LE PAROLE DI GRAVINA

FIFA, Infantino sulla questione stadi

Infantino
Gianni Infantino (Photo by Elsa/Getty Images)

“Senza tifosi non è calcio, ma c’è la salute al primo posto. Dobbiamo capire cosa succederà in questo periodo dove si riprenderà a vivere a contatto con la gente. Il nostro obiettivo deve essere quello di riportare i tifosi allo stadio, ma senza fissare termini e mettere pressioni. La nostra priorità è il calcio femminile, poi tutto quello di base. Con queste somme che noi diamo alle Federazioni in tutto il mondo cerchiamo di dare una mano al calcio giovanile, dilettantismo e femminile. Ci sono stati degli infortuni e approfitto per mandare un grande abbraccio a Zaniolo per l’infortunio che ha subito, ma tornerà più forte di prima. Non ci sono risposte chiare, ma penso che dobbiamo imparare e pensare a come si può ridurre il numero di partite più in generale ma facendole più rilevanti dando maggiori giorni di recupero. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio ma ricordiamo che solo in Europa si è giocato. Per i Mondiali in Qatar procede tutto benissimo, anche nella costruzione degli impianti. Il fatto che il Mondiale si svolta a dicembre 2022 ci dà ancora più respiro.”

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU FACEBOOK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy