Higuain: “Dopo il Mondiale 2014 volevo ritirarmi. Napoli? Ho pianto, ma non volevo più stare con De Laurentiis”

Serie A | Gonzalo Higuain resta in Argentina, almeno per il momento. A giorni la Juventus richiamerà tutti i propri calciatori attualmente all’estero per la ripresa degli allenamenti in vista del ritorno in campo. Cosa farà il Pipita? L’attaccante è tornato in patria per stare vicino alla madre, da tempo gravemente malata. Intanto, però, si racconta ai microfoni di Marca, ripercorrendo alcuni dei passaggi più importanti della sua carriera. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

Higuain si racconta: “Volevo ritirarmi dopo il Mondiale 2014”

“C’è una cosa di cui mi pento: un atteggiamento che avevo agli inizi della mia carriera. Mi sono chiuso in me stesso, preferivo restare a casa piuttosto che uscire e andare per strada a testa alta. Avevo paura di quello che avrebbe potuto dirmi la gente, ma poi ho capito che siamo sportivi e, se diamo tutto in campo, allora possiamo andare ovunque in giro senza problemi. Tanti mi dicono che con tutti i soldi che guadagno… Ma gli amici non si possono comprare. Mia madre è lontana 15 ore di aereo, passo il Natale da solo da quattordici anni. Tutti ti giudicano per quello che fai in campo, ma non pensano anche al resto. Questo è esagerato, ma ormai ci sono abituato”.

“Dopo il Mondiale 2014 avevo deciso di ritirarmi dal calcio, ma mia madre mi ha convinto a cambiare idea. Mia madre mi disse che avrei dovuto continuare a giocare. Amo il pallone, ma ancora di più mia madre. Fu lei a dirmi che non mi avrebbe permesso di lasciare il calcio per lei”.

L’addio al Napoli: “Non volevo più stare con De Laurentiis”

Demme
NAPLES, ITALY – JANUARY 26: Gonzalo Higuain of Juventus competes for the ball with Diego Demme and José Maria Callejon of SSC Napoli during the Serie A match between SSC Napoli and Juventus at Stadio San Paolo on January 26, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

SEGUICI SU INSTAGRAM PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI!

“Il Santiago Bernabeu mi ha fatto piangere quando ho lasciato il Real Madrid. Mi è successo lo stesso anche a Napoli, conservo sempre un grande affetto per le città in cui gioco. De Laurentiis? Non c’era nessun rapporto con lui, il suo modo di pensare non era come il mio. Lasciare Napoli fu una mia decisione, ma mi spinse lui a prenderla. Non volevo stare con De Laurentiis un minuto di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy