Gregucci: “Al Napoli manca serenità. Le voci sul cambio allenatore non fanno bene alla squadra”

L’allenatore Angelo Gregucci ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a 1 Station Radio sul momento attuale del Napoli

L’allenatore Angelo Gregucci ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a 1 Station Radio sul momento attuale del Napoli.

CLICCA QUI PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATO SUL NAPOLI

Le parole di Gregucci

“Per la qualificazione in finale di Coppa Italia vedo un 50% di possibilità per Napoli ed Atalanta. Partita che può essere determinata da un qualsiasi episodio da ambedue le parti. Ma se il Napoli non trova serenità, depaupera un progetto importante partito anni fa. Il vero problema è dare continuità al progetto. Le squadre che stanno facendo bene sono quelle che hanno continuità e lungimiranza, quelle che hanno fatto progetti tecnici consolidati nel tempo. Il Napoli ha giocatori molto funzionali all’idea di Gattuso, però sono subentrati infortuni e Covid. Osimhen, ad esempio, ha giocato quasi mai, prima per infortunio e poi a causa del virus. Al Milan l’anno scorso, con la stessa rosa, si era messo in discussione Pioli; ora, grazie anche alla continuità di cui parlavo prima, i risultati si vedono”.

(Getty Images)

Mancanza di serenità

“Le voci di un cambio allenatore minano la serenità dei giocatori. Quando le polemiche esterne attaccano la rosa, vuol dire che il gruppo non è molto solido. Non si gioca per l’allenatore, ma perché si rappresenta una società, una città molto importante e, di conseguenza, una maglia. La Juventus ha una politica per cui l’importante è vincere, ed anche lì hanno uno zoccolo duro che va avanti da anni, con giocatori storici come Buffon e Chiellini. Il Napoli ha cambiato tanto e ha ringiovanito molto la rosa: ora bisogna dare tempo a questi ragazzi di diventare un gruppo compatto e coeso. Per formare una squadra ambiziosa e forte ci vuole del tempo, per distruggerla ci vogliono due secondi. La serenità dovrebbe darla il presidente in primis”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy